Approvato dall’Assemblea costituente nel giugno 1992
Modificato dall’Assemblea straordinaria dell’11 aprile 2003

1. Costituzione della Associazione
E’ costituita “FORUM – Associazione italiana”, rivolta alla Comunità culturale italiana in Olanda, sia essa di tipo accademico, scientifico, professionale o artistico (in seguito chiamata Comunità), la cui attività è regolata dal presente Statuto.
E’ esclusa ogni discriminazione basata su, inter alia, caratteristiche somatiche, preferenze sessuali, censo, opinioni politiche o religiose.
La lingua ufficiale dell’Associazione è l’italiano.

2. Scopi dell’Associazione
– Creare un punto di incontro per tutti coloro che si riconoscono nella Comunità.
– Promuovere iniziative in ambito culturale, anche in collaborazione con altri soggetti.
– Favorire, all’interno della Comunità, la formazione di un tessuto culturale al fine di rafforzare la presenza italiana e di porsi come interlocutrice valida e qualificata verso la società olandese.
– Contribuire a promuovere l’immagine italiana e la conoscenza della cultura italiana.
– Migliorare la conoscenza e la comprensione della società olandese da parte della Comunità.

E’ esclusa ogni attività non in linea con lo spirito e la lettera di questo Statuto o tesa a promuovere interessi particolari, sia di persone sia di gruppi.

3. I Soci
Possono essere Soci le persone che soddisfano contemporaneamente tutti i seguenti tre requisiti:

1. sono cittadini italiani o hanno un’ottima conoscenza della lingua e della cultura italiana;
2. cultura di tipo universitario e svolgimento di attività culturale o accademica o professionale o scientifica o artistica;
3. residenza di fatto in Olanda.

In casi particolari, e nell’interesse dell’Associazione, il Consiglio Direttivo può accogliere domande che non soddisfano alcuni di questi requisiti, purché in linea con il presente Statuto.
I Soci che hanno lasciato l’Olanda restano Soci finché continuano a pagare la quota annuale.
I Soci sono tenuti al rispetto dello Statuto e del Regolamento ed a collaborare per il perseguimento dei fini dell’Associazione.

4. Organi dell’Associazione
Gli organi dell’Associazione sono l’Assemblea dei Soci, il Consiglio Direttivo con le cariche sociali, che sono il Presidente, il Vice Presidente, il Tesoriere ed il Segretario.
Il Consiglio Direttivo, che si compone di cinque membri, governa l’Associazione, è legalmente responsabile della sua gestione e ne risponde all’Assemblea.
L’Assemblea elegge ogni anno il Presidente ed altri tre membri del CD, nel quale il Presidente uscente entra di diritto per un anno senza ricoprire una carica sociale.
Non più di un cittadino non italiano può far parte del CD.
Il Presidente deve essere cittadino italiano.
Il Presidente rappresenta l’Associazione.
In caso di indisponibilità o forzata assenza le sue funzioni sono esercitate dal Vice Presidente.
Il Presidente può essere eletto tra coloro che sono Soci da almeno un anno e, da non più di un anno, fanno parte del CD.
Il Presidente resta in carica per un solo anno.
I membri del Consiglio Direttivo non possono restarvi per più di due anni consecutivi con la sola eventuale eccezione del Presidente uscente che sia stato membro del CD precedente.
In caso di dimissioni di un membro del CD nell’arco del suo mandato questi viene sostituito dal candidato non eletto che abbia ottenuto il maggior numero di voti.
Se le dimissioni sono invece date da due o più membri del CD nell’arco del loro mandato, si deve convocare un’Assemblea straordinaria dei Soci entro il termine di un mese dalle dimissioni del secondo membro. L’Assemblea provvede alla elezione di un nuovo CD. Il CD così eletto rimane in carica sino alla successiva Assemblea ordinaria dei Soci. Se l’elezione del nuovo CD avviene nel secondo semestre dell’anno, la durata di tale mandato non viene conteggiata ai fini delle anzianità di carica.

5. Autogoverno dell’Associazione
L’Assemblea ordinaria dei Soci è convocata dal CD una volta l’anno e si riunisce nell’ultimo bimestre.
Le Assemblee, ordinarie e straordinarie, sono convocate dal CD, che ne redige l’ordine del giorno [N.d.R.: di seguito indicato come odg].
L’odg conterrà almeno la relazione del Presidente, l’esame del bilancio consuntivo e preventivo, il rinnovo del CD e del Presidente e la proposta per gli importi delle nuove quote sociali.
L’anno sociale coincide con l’anno solare.
L’Assemblea prende tutte le decisioni a maggioranza semplice dei presenti, eccettuate quelle decisioni per cui sia esplicitamente previsto diversamente nello Statuto e nel Regolamento.
Le decisioni dell’Assemblea sono vincolanti per i Soci.
Nella sua prima riunione (da tenersi entro due settimane dall’elezione) il nuovo CD elegge al suo interno il VP, il Tesoriere ed il Segretario.
Il CD può creare commissioni ad hoc per la gestione di particolari iniziative, indicandone i responsabili tra i Soci e mettendo a loro disposizione le risorse necessarie. Le commissioni rendono conto al CD.
Tutte le cariche e le responsabilità diventano operative solo se accettate dai diretti interessati.
Le norme di attuazione del presente Statuto sono contenute nel Regolamento.

6. Risorse dell’Associazione
L’Associazione si avvale delle quote dei Soci e di eventuali donazioni e altri contributi.
Il CD ha facoltà di accettare donazioni e contributi.
Le risorse dell’Associazione sono gestite dal CD esclusivamente per il raggiungimento degli scopi statutari.

7. Modifiche allo Statuto e scioglimento dell’Associazione
Lo Statuto può essere modificato dall’Assemblea dei Soci col voto favorevole dei due terzi dei Soci presenti.
L’Associazione si scioglie per voto dell’Assemblea, che contestualmente decide la destinazione dei beni dell’Associazione. Lo scioglimento può essere deciso solo col voto favorevole dei due terzi degli iscritti.
Eventuali mezzi conferiti da soggetti terzi (Istituzioni, persone fisiche o persone giuridiche) per la realizzazione di progetti comuni, che fossero ancora nella disponibilità dell’associazione al momento del suo scioglimento saranno considerati parte dell’attivo patrimoniale dell’Associazione, alla divisione del quale tali soggetti terzi parteciperanno in relazione ai conferimenti da essa effettuati.